today is Oct 20, 2021

Earn crypto on autopilot

La creazione di un impianto di mining di criptovalute serio e personalizzato richiede hardware specializzato e che includa determinate schede madri, GPU, alimentatori e opzioni di archiviazione extra per i farmer di Chia. Biostar ha appena presentato una scheda madre dedicata al mining di più criptovalute e che utilizza il chipset Z590 di fascia alta di Intel.

Chiamata TZ590- btc DUO, nel cuore di questa bestia si trova un chipset Z590 collegato al socket LGA 1200, in grado di ospitare tutti i processori Core di decima e undicesima generazione di Intel. Supporta fino a 128 GB di memoria DDR4 a 3200 MHz, un fattore che si è dimostrato importante per le operazioni di estrazione di Chia Coin. Ma questa scheda è molto versatile, in quanto può essere utilizzata per estrarre più criptovalute diverse.

Un singolo slot PCIe 4.0 x16 e altri otto slot di espansione PCIe 3.0 x1 offrono molteplici opportunità per aggiungere la propria scelta di GPU per il mining di Ethereum. Oltre ai numerosi slot di espansione PCIe, ci sono più opzioni di archiviazione sotto forma di un massimo di quattro slot SSD NVMe PCIe M.2 e connettori SATA III per un massimo di 10 HDD aggiuntivi. Questa configurazione è perfetta per Chia Coin, in cui gli SSD veloci vengono utilizzati per l’estrazione, mentre i dischi rigidi SATA più lenti vengono utilizzati per memorizzare i famosi “plot”.

Questa scheda ha anche una buona selezione di porte. Ha una porta PS/2 per mouse e tastiera, una porta HDMI per l’uscita display esterno, una porta VGA, quattro porte USB 3.2 Gen1 e due porte USB 2.0. La connessione al mondo esterno tramite la singola porta Gigabit Ethernet è alimentata da un chipset LAN Intel I219V.

Nel complesso, la scheda madre offre una buona selezione di opzioni di I/O, espansione e archiviazione, tutte su misura per uno scopo specifico. E questo è il mining di criptovalute. Se volete questa scheda madre TZ590-BTC DUO per il vostro prossimo mining rig sappiate che il prezzo e la disponibilità sono attualmente sconosciuti, lasciandoci nelle mani dei distributori regionali di Biostar per ulteriori informazioni.